Danni in seguito all’acqua alta del 2019, lavori di manutenzione straordinaria in 4 palazzi sedi di istituti scolastici

Data: 
02/02/2021 - 11:15
I cantieri aperti al Corner, Guggenheim, Tommaseo e Artistico. Nessuna interruzione per l'attività scolastica
lavori scuole post acqua alta

 

 Continua senza sosta l’attività di manutenzione degli edifici scolastici di Venezia da parte della Città metropolitana per ripristinare i danni conseguenti all’acqua alta del 12 novembre 2019.In questi giorni ha preso il via un cantiere nella sede dell’ISS “Vendramin Corner” in fondamenta Briati, nel sestiere di Dorsoduro. Si tratta di palazzo Ariani che ospita il complesso scolastico, ripetutamente interessato dal fenomeno dell’alta marea il 12 novembre 2019 e i giorni successivi, con danni registrati a tutto il piano terra dove risultano danneggiati i laboratori, gli archivi e gli spazi comuni. L’intervento prevede una spesa complessiva di 182 mila euro di cui 122 mila per lavori consistenti nella manutenzione degli intonaci al piano terra, nella sostituzione delle porte tagliafuoco più volte sommerse dall’acqua, nel recupero delle strutture lignee a sostegno della scala gotica ed in altri interventi puntuali dedicato alla storica sede del Vendramin Corner, un palazzo del XIII secolo che ospita circa 200 studenti. I lavori dureranno alcune settimane, senza ostacolare le attività didattiche riprese lunedì scorso. Un secondo cantiere è stato aperto nella sede veneziana del Liceo artistico “M. Guggenheim”, in particolare si tratta di un intervento nel chiostro del XIV secolo, nella palestra e di altre opere diffuse. Il chiostro, elemento centrale del complesso necessità di un nuovo sistema di raccolta delle acque piovane e della marea per defluire senza provocare danni alle strutture edili. Il progetto, autorizzato dalla Soprintendenza, prevede un intervento puntuale per evitare allagamenti ai locali interni e un deflusso rapido verso il rio dei Carmini. Sono in progetto anche interventi di restauro al colonnato del chiostro e la manutenzione dei serramenti lignei. La palestra, allagata in parte la notte del 12 novembre 2019, vede la sostituzione della pavimentazione del campo da gioco.I lavori prevedono un importo complessivo di circa 360 mila euro. Sono, poi, in corso le opere di risanamento della sede del Liceo “N.Tommaseo”  a palazzo Martinengo a Castello. L’edifico della Città metropolitana, che si trova vicino campo San Francesco della Vigna, durante i giorni del novembre 2019 è stato ripetutamente allagato subendo danni alla pavimentazione, alle murature, agli intonaci, alle porte in legno e a quelle metalliche. Un finanziamento del Ministero dell’istruzione per 182 mila euro permetterà di eseguire le opere di manutenzione straordinaria necessarie al risanamento delle strutture edilizie. Gli interventi si svilupperanno senza ostacolare la ripresa delle attività scolastiche. Si sono poi conclusi i lavori di nella sede del Liceo artistico nell’ex convento dello Spirito Santo nel sestiere di Dorsoduro. Per questo edificio in corso interventi agli intonaci, alle porte in legno e alle porte metalliche, ai servizi igienici del piano terra ripetutamente allagati e fortemente danneggiati. L’importo in questo caso è stato di 91 mila euro finanziati dal Ministero dell’Istruzione. Accanto a questi  lavori principali si sono eseguiti alcuni interventi di manutenzione ai serramenti lignei del piano terra e alle travature del portico, finanziati direttamente dalla Città metropolitana.

Tutte le Notizie