PRESENTATI A JESOLO I PRIMI 10 NUOVI BUS ATVO PER IL TRASPORTO URBANO

Data: 
19/04/2018 - 12:30
La consegna alla città dei nuovi mezzi alla presenza del sindaco metropolitano Luigi Brugnaro e del sindaco di Jesolo Valerio Zoggia

 

 

Presentati i primi 10 nuovi bus Atvo per il trasporto urbano di Jesolo. La cerimonia  si è svolta di fronte al Palazzo del Turismo di piazza Brescia a Jesolo e alla presenza del sindaco della Città Metropolitana, Luigi Brugnaro, del sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia, del presidente di Atvo, Fabio Turchetto, e dei rappresentanti delle varie associazioni di categoria. Si tratta dei primi dieci mezzi, su un totale di 40 complessivamente, acquistati da Atvo.

 

“La Città Metropolitana è il socio di maggioranza di Atvo che ha sempre avuto una gestione del bilancio molto attenta. I cittadini di questo territorio si sono abituati ad utilizzare i mezzi con grande rispetto e questo tipo di cultura dell’uso della cosa pubblica va diffusa - ha spiegato Luigi Brugnaro, sindaco della Città Metropolitana -. Il nostro progetto per i trasporti mira ad avere una sempre maggiore integrazione della Città Metropolitana. Qui a Jesolo mi sento a casa, c’è il sindaco che fa gli interessi locali ma c’è la necessità di connettere i territori. Non solo a favore del turismo, ma anche dei cittadini, delle persone che si spostano e lavorano. Oggi non si deve pensare più solo a casa propria. Per questo abbiamo realizzato il biglietto Venezia Metropolitana 24 che consente di utilizzare tutta la rete Atvo e Actv con particolare attenzione alle famiglie.

 

Jesolo - ha continuato Brugnaro - ha dimostrato da sempre un atteggiamento concreto e sostenibile nella gestione della città. E’ un esempio virtuoso. Lo sta facendo anche la Città Metropolitana che non ha mai avuto numeri cosi positivi nel bilancio. Abbiamo sistemato la passività grazie ad una politica di efficienza che ci ha portato ad avere un attivo di circa 72 milioni di euro. Soldi che restano nelle casse della Città Metropolitana e che destineremo alla sistemazione delle strade e alla messa in sicurezza dei punti in cui sono morte molte persone, alle scuole, alle palestre. Serve, infine, anche un piano educativo. Le cose che si sporcano e  si rompono costano alla collettività. Serve una politica di rispetto della cosa altrui. Per questo rivolgo un invito agli studenti e ai giovani: sui bus bisogna comportarsi meglio che sulla macchina di papà. Più difendiamo la cosa pubblica e più resterà a lungo e più passerà il concetto che questa è una comunità che vuole migliorarsi". 

 

Questi sono  i primi a essere messi su strada, prevalentemente nella zona urbana di Jesolo.

“Un investimento importante – ha sottolineato il presidente Atvo, Fabio Turchetto – che rientra nella politica di continuo rinnovamento attuato dall’Azienda in ogni settore e che Atvo è in grado di far fronte. E’ anche una ulteriore dimostrazione di come la nostra sia una Azienda solida, sana, che sa far fronte a investimenti importanti, di miglioramento di servizi, strutture e mezzi, anche autonomamente”. I bus presentati a Jesolo hanno avuto un costo di circa 220mila euro all’uno. “Vorrei sottolineare infine – conclude il presidente Atvo – anche l’attenzione all’ambiente: i mezzi acquistati sono di ultima generazione anche in fatto di emissioni nell’aria: avremo un contenimento sia in questo che nei consumi”. Un investimento importante, nella logica del continuo rinnovamento e aumento della qualità dei servizi, ma non certamente l’unico. Secondo l’annunciata politica di investimenti triennali, Atvo, infatti, arriverà ad acquistare complessivamente 100 nuovi bus. Senza contare che nel 2014 vennero acquistati (e presentati proprio a Jesolo) altri 10 bus. Nei prossimi giorni saranno messi su strada anche gli altri mezzi già acquistati.

 

“Innanzitutto i miei complimenti ad Atvo che continua ad investire per migliorare i servizi, da ogni punto di vista - ha aggiunto il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia -  L’acquisto dei nuovi mezzi è sicuramente una cosa importante, anche un segnale che diamo ai turisti e alla nostra stessa città: dimostriamo di essere una città al passo con i tempi, anche dal punto di vista dei trasporti. Rafforza la nostra immagine in Italia e all’estero, con servizi di grande qualità, moderni e in sicurezza”.

 

 

CARATTERISTICHE TECNICHE BUS SERVIZIO URBANO

MAN – MODELO LION’S CITY A21

Lunghezza: 11.980mm

Larghezza: 2.500mm

Motore: sei cilindri – 10.518 cc. – 320 cv

Cambio: ZF 6 AP Eco Life con retarder integrato

Motorizzazione Euro 6

Posti a sedere: 34

Posti in piedi: 55

 

Dotazione wifi

Pianale ribassato con accesso privo di gradini e corridoio/piano, calpestio privo di podesti, dispositivo Kneeling, climatizzatore, impianto audio, radiolocalizzatore.

 

Costo: 220mila euro cad.

 

 

 

 

 

 

Tutte le Notizie

Vota il sito per qualità dei servizi, fruibilità e accessibilità