Nuove tecnologie e gestione del territorio e dell'ambiente: ciclo di conferenze in Provincia

Data: 
05/06/2012 - 09:00
Assessore Tessari: «Fondamentale applicare le tecnologie in difesa del territorio»
immagine locandina convegno

05-06-2012 - La Provincia di Venezia, assessore all’Informatizzazione Claudio Tessari, in collaborazione con l’Istituto Universario di Architettura (Iuav) di Venezia, promuove un ciclo di iniziative di aggiornamento culturale e tecnologico intitolato "Nuove tecnologie e gestione del territorio e dell'ambiente" rivolte alle strutture tecniche dei Comuni, della Provincia stessa e ai professionisti del territorio.

 

Gli incontri si svolgeranno all'auditorium del Centro servizi della Provincia di Venezia (via Forte Marghera 191) a Mestre e prevedono 12 conferenze tematiche settimanali dalle ore 11 alle ore 13, e seminari di approfondimento dalle ore 14 alle 18 con inizio giovedì 7 giugno, completante gratuiti e aperti al pubblico. La prima conferenza avrà per tema Nuove frontiere del remote sensing (telerilevamento), mentre il seminario verterà su Tecniche strumenti di ultima generazione per l’estrazione di informazione territoriale e ambientale da dati telerilevati.

 

Interverranno l’assessore Claudio Tessari, che porterà i slauto della Presidente della Provincia Francesca Zaccariotto e Luigi Di Prinzio, docente  Iuav, facoltà di pianificazione del territorio.

 

Per informazioni: 041.2501945 oppure e-mail: seminari@provincia.venezia.it

 

Assessore Claudio Tessari: «E’ un’iniziativa importante di aggiornamento, che risulta utile sia per i tecnici degli enti pubblici sia per i professionisti. I temi sono di grande attualità e spaziano dal “rischio idrogeologico” a “i nuovi orizzonti della valutazione ambientale”, alle “filiere corte, territorio e agroalimentare”, applicati a strumenti tecnologici in continua evoluzione. In questo modo la Provincia di Venezia e lo Iuav lavorano in sinergia, con ricadute e benefici per tutto il territorio; sappiamo quanto è importante prevenire il rischio idrogeologico con strumenti sempre più all’avanguardia che ci possano guidare nelle scelte operative e nelle emergenze».

Tutte le Notizie